Sensibilizzazione dei vostri collaboratori sui rischi legati al rumore

In media, le protezioni uditive vengono indossate per il 36%-40% della durata dell'esposizione al rumore (tabella II, studio di Stephanie C. Griffin), ossia tra le 2h53' e le 3h12' su una giornata lavorativa di 8 ore. Come rimediare? Lo studio del Dipartimento di Scienze della Salute ambientale e lavorativa ha dimostrato che i lavoratori che sono stati formati adottano le buone pratiche e indossano le protezioni uditive per tutta la durata dell'esposizione al rumore.

Perché informare i dipendenti ?

  • Ridurre il rischio di ipoacusia da rumore
  • Rispettare la legislazione in materia di formazione e informazione del personale esposto
  • Portare i lavoratori a indossare le protezioni uditive per tutta la durata dell'esposizione al rumore
  • Responsabilizzare i vostri collaboratori affinché comprendano i rischi e l'importanza di proteggersi
Responsabile della sicurezza che mostra un poster di sensibilizzazione sugli effetti dell'esposizione al rumore

Sensibilizzazione ai rischi derivanti dall'esposizione al rumore in fase di realizzazione delle impronte

Formazione sui rischi legati all'esposizione al rumore

Primo momento cruciale della vostra campagna di prevenzione, la realizzazione delle impronte viene effettuata presso la vostra azienda e in base alla vostra disponibilità oraria dal tecnico della prevenzione.

Nel corso di questo incontro, i vostri collaboratori riceveranno informazioni :

  • sulla procedura di realizzazione delle impronte
  • sul rumore e sul funzionamento dell'orecchio
  • sui rischi relativi all'esposizione al rumore senza protezione
  • sulla necessità di proteggersi per tutto il tempo di esposizione al rumore
  • sulle protezioni uditive su misura che riceveranno

Auditools: strumenti di sensibilizzazione gratuiti

Massimizzate la sensibilizzazione al rumore grazie ai poster Auditools gratuiti.

  • I poster "Che cos'è il rumore ?" mostrano il funzionamento dell'orecchio e gli effetti del rumore
  • Con le scale del rumore potrete visualizzare il rumore relativamente al vostro settore lavorativo : qual è l'intensità del rumore prodotto dai macchinari ? Quali sono i mestieri più a rischio ?
  • I poster sulla protezione dell'udito in tutte le situazioni ricordano ai vostri dipendenti che bisogna indossare le protezioni uditive al lavoro ma anche nei momenti di svago.
Scaricate i poster sulla sensibilizzazione ai rischi derivanti dall'esposizione al rumore

Per una campagna di protezione dell'udito di successo

Desiderate limitare i rischi relativi al rumore nella vostra azienda. Ma come fare ? Quali protezioni scegliere ? Come coinvolgere i vostri collaboratori ? Come facilitare l'utilizzo delle protezioni uditive personalizzate ?

  • Inquadrate la vostra campagna di protezione dell'udito in un arco temporale
  • Sfruttate più canali di comunicazione per migliorarne l'impattot
  • Ripetete il vostro messaggio con regolarità

Prevenzione dai rischi derivanti dal rumore

Informazione e formazione

Articolo 192 del D.Lgs. 81/2008

Misure di prevenzione e protezione – al comma 1 afferma che “Fermo restando quanto stabilito dall’art. 182, il datore di lavoro elimina i rischi alla fonte o li riduce al minimo mediante le seguenti misure:

  • adozione di altri metodi di lavoro che implicano una minore esposizione al rumore;
  • scelta di attrezzature di lavoro adeguate, tenuto conto del lavoro da svolgere, che emettano il minor rumore possibile, inclusa l'eventualità di rendere disponibili ai lavoratori attrezzature di lavoro conformi ai requisiti di cui al titolo III, il cui obiettivo o effetto è di limitare l'esposizione al rumore;
  • progettazione della struttura dei luoghi e dei posti di lavoro;
  • adeguata informazione e formazione sull'uso corretto delle attrezzature di lavoro in modo da ridurre al minimo la loro esposizione al rumore;
  • adozione di misure tecniche per il contenimento:
    • del rumore trasmesso per via aerea, quali schermature, involucri o rivestimenti realizzati con materiali fonoassorbenti;
    • del rumore strutturale, quali sistemi di smorzamento o di isolamento;

Domande sulla sensibilizzazione dei lavoratori

Formando i vostri dipendenti sui rischi relativi al rumore, li coinvolgete rendendoli consapevoli del fatto che si espongono quotidianamente a un pericolo invisibile. Diventano parte attiva della propria salute uditiva e adottano comportamenti corretti: indossare le protezioni uditive durante tutta l'esposizione al rumore, non toglierle per parlare con i colleghi, ecc.

Le protezioni uditive vengono indossate al meglio e questo riduce il rischio di ipoacusia da rumore.

Una campagna di prevenzione è l'insieme delle azioni intraprese per formare e informare i vostri dipendenti in merito ai rischi legati al rumore

3 semplici consigli vi garantiscono una campagna di prevenzione dei rischi legati al rumore di successo :

  1. Inquadrare la vostra campagna in un arco temporale
  2. Sfruttare più canali di comunicazione per migliorarne l'impatto: video, fumetti, giochi, poster, ecc.
  3. Ripetere il vostro messaggio con regolarità

L'ipoacusia da rumore è un abbassamento delle capacità uditive legato all'esposizione sonora nell'ambito dell'attività lavorativa. È caratterizzata da una diminuzione dell'acuità uditiva: la trasmissione del suono avviene correttamente, ma la percezione (analisi) è difettosa. Corrisponde alla distruzione delle cellule ciliate.

Per essere riconosciuta come malattia professionale, l'ipoacusia da rumore deve rispondere a vari criteri come durata dell'esposizione, tempistiche, mestiere, ecc. esplicitati nella tabella n°42. Nel 2014, sono stati riconosciuti più di 800 casi di ipoacusia da rumore.

Per un'azienda il costo diretto medio di questa malattia professionale è pari a 94 000€. (Fonte: Assurance Maladie, Nov. 2009).

Se l'ipoacusia viene riconosciuta come malattia professionale, l'azienda ha la responsabilità.

In termini di sicurezza e di prevenzione, il datore di lavoro ha un obbligo di risultato. Se a un dipendente viene riconosciuta un'ipoacusia causata dall'attività lavorativa, ma il datore di lavoro ha fornito i dispositivi di prevenzione e di protezione, la giustizia terrà conto di questi aspetti.