Prima di introdurre una soluzione di protezione uditiva, è essenziale verificare le abitudini e le esigenze dei dipendenti e il loro livello di soddisfazione in merito alla protezione attualmente in uso.

Capendo le problematiche e le domande specifiche, sarà più facile sensibilizzare i lavoratori sui rischi associati al rumore, coinvolgerli e fare in modo che utilizzino la nuova soluzione antirumore. Per questo, la cosa migliore è realizzare un'indagine interna.

Interpellate i vostri dipendenti riguardo ai DPI-u in uso

Quali sono i bisogni primari dei vostri dipendenti?

Il comfort per garantire che la protezione venga veramente indossata

Una protezione uditiva è efficace se indossata per tutta la durata dell'esposizione al rumore. Se i vostri collaboratori provano fastidio, anche lieve, saranno tentati di togliersi le protezioni uditive. Trauma acustico, affaticamento uditivo, choc acustico... I rischi di perdita dell'udito aumentano notevolmente!

In base alla norma EN 458, se uno dei vostri dipendenti si toglie le protezioni uditive 2 minuti su una giornata lavorativa di 8 ore, la protezione perde il 25% dell'efficacia. Se se le toglie per 2 ore, l'efficacia si riduce del 75%! È quindi necessario che le protezioni uditive vengano indossate per tutto il tempo dell'esposizione al rumore.

Per questo motivo, il comfort delle protezioni uditive e il benessere che ne deriva sono elementi essenziali per scegliere i tappi antirumore.

Perdita di efficacia dei DPI-u in base al tempo effettivo in cui vengono indossati

Comunicare in un ambiente rumoroso

Affinché i vostri collaboratori indossino le protezioni uditive per tutta la durata dell'esposizione al rumore, hanno bisogno di protezioni comode che permettano loro di parlarsi senza doverle togliere. Le protezioni vengono quindi indossate come dovrebbero e il rischio di ipoacusia da rumore è gestito al meglio.

Per esempio, in una tipografia i lavoratori devono potersi confrontare sulla qualità delle stampe o sulle istruzioni anche in prossimità di nastri trasportatori e piegatrici.

Percepire l'ambiente

Proteggere l'udito dei vostri dipendenti non deve metterli in situazioni di pericolo derivanti da altri rischi legati alla loro mansione. Devono riuscire a percepire i segnali d'allarme e i macchinari che li circondano in modo da evitare infortuni sul lavoro.

Per esempio, in un magazzino di logistica i dipendenti devono sentire i carrelli in movimento.

Integrare i bisogni specifici del settore d'attività dell'azienda

Alcuni settori seguono un elenco ben preciso di azioni da intraprendere per rispondere a norme e standard. È indispensabile rispettarlo per motivi di sicurezza.

Per esempio, nel caso dell'industria agroalimentare i tappi auricolari devono essere blu ed essere dotati di una capsula rilevabile nonché di un cordino per evitare che cadano e si confondano con gli alimenti. I dipendenti che lavorano nel settore delle vernici non devono utilizzare protezioni in silicone per via di possibili interazioni con prodotti chimici.

Rispettare le esigenze legate al mestiere

Nella vostra azienda esistono sicuramente delle mansioni che hanno necessità specifiche per quanto riguarda l'ascolto o gli accessori (impugnature, cordini, ecc.). Se vengono analizzate prima della scelta delle protezioni uditive, i dipendenti si sentiranno ascoltati e coinvolti nella vostra campagna di prevenzione.

Per esempio, un tecnico che si occupa della regolazione di macchine utensili ha bisogno di sentire esattamente il rumore della macchina per individuare i guasti pur rimanendo protetto.

Analizzare le necessità legate alla tecnologia

Un mestiere può anche presentare dei vincoli legati alla tecnologia. Risulta quindi indispensabile prenderli in considerazione per fare in modo che i vostri dipendenti indossino sempre le protezioni quando esposti al rumore.

Per esempio, nei cantieri edili i vostri collaboratori possono avere bisogno di adottare una soluzione che consenta loro di comunicare con i walkie-talkie o per telefono.

I tappi modellati sono la soluzione che fa per voi?

L'ipoacusia è una delle malattie professionali più diffuse con oltre 800 casi dichiarati ogni anno. L'ipoacusia è irreversibile e comporta varie ripercussioni sui vostri dipendenti: riduzione dell'ascolto e dell'attenzione, ma anche stress, ansia e isolamento sociale. Se il rischio per la salute dell'udito dei lavoratori è reale, lo è anche per la salute finanziaria della vostra azienda. Infatti il costo medio di un caso di ipoacusia da rumore è pari a 100.000 €.

È quindi essenziale attivarsi e proteggere i propri dipendenti da questa problematica investendo in prodotti di protezione uditiva su misura.

Investire oggi per una migliore protezione domani

Il costo è spesso un elemento fondamentale nella scelta della protezione uditiva individuale che frequentemente viene effettuata ricercando il miglior rapporto qualità/prezzo. Limitandosi a questi parametri, i DPI-u standard come i tappi preformati, i tappi modellabili o le cuffie possono sembrare più vantaggiosi rispetto ai tappi modellati.

Tuttavia queste protezioni presentano due problemi:

I DPI-u standard non sono efficaci

Difficili da posizionare, pongono problemi di comfort e isolamento eccessivo. Per questo motivo non verranno indossati per tutto il periodo di esposizione, mettendo quindi in pericolo l'udito dei vostri dipendenti.

I DPI-u standard non sono economici

Il prezzo unitario di queste protezioni uditive è attraente. Tuttavia, se si confronta l'investimento che rappresentano con i 6 anni di garanzia di un tappo modellato, il principio del risparmio non regge più.

Secondo lo studio "Scegliere una protezione individuale contro il rumore" condotto da HearingProTech, "le protezioni su misura sembrano essere più interessanti. Economiche sul lungo periodo, comode, compatibili con altri dispositivi, rispettose dei vincoli dell'attività e dell'ambiente di lavoro dei dipendenti."

Lavoratore che si toglie la protezione uditiva perché scomoda

Quali sono le protezioni uditive più comode?

In questo stesso studio, gli esperti di HearingPro Tech hanno realizzato una tabella per confrontare le protezioni uditive che meglio si adattano a ogni situazione.

Il comfort fa parte di questa tabella e comprende 3 criteri:

 

Tappi modellati su misura

Tappi modellati su misura

Tappi preformati

Tappi preformati

Tappi modellabili

Tappi modellabili

Tappi con archetto

Tappi con archetto

Cuffie

Cuffie

Comfort nell'indossare le protezioni etoileetoileetoile etoileetoile etoile carre carre
Bilanciamento delle pressioni etoileetoileetoile etoile carre carre carre
Protezione adatta agli ambienti caldi/umidi etoileetoileetoile etoileetoile etoile etoile carre

Fonte: HearingProTech

Se i vostri dipendenti passano tutta la giornata esposti al rumore, le protezioni uditive su misura saranno le più comode e molto probabilmente verranno indossate per tutta la durata dell'esposizione al rumore.

I vostri dipendenti sono soddisfatti dei DPI-u in uso?

La soddisfazione, la chiave per protezioni uditive indossate per tutta la durata dell'esposizione al rumore

Protezioni uditive difficili da posizionare o rimuovere, l'impressione di un eccessivo isolamento, l'impossibilità di comunicare, ecc. Tutti questi motivi d'insoddisfazione hanno spesso la stessa conseguenza: i vostri dipendenti non indossano le protezioni uditive per tutta la durata dell'esposizione al rumore e mettono la salute del loro udito in pericolo.

Per porre rimedio a questi rischi, è indispensabile scegliere un tipo di DPI-u adatto alle loro necessità e abitudini:

  • Se passano tutta la giornata esposti al rumore, le protezioni devono essere comode
  • Se hanno bisogno di comunicare, devono poterlo fare senza rimuovere le protezioni
  • Se sono esposti al rumore regolarmente, devono essere in grado di metterle e toglierle facilmente

Se i dipendenti sono soddisfatti dei dispositivi di protezione individuale e hanno ricevuto una sensibilizzazione ai rischi legati al rumore, indossarli per tutto il tempo dell'esposizione diventa un automatismo.

Migliorare confrontandosi

Prima di raffrontare i DPI-u disponibili sul mercato, fate un bilancio esaustivo delle protezioni uditive che i vostri dipendenti usano. Raccogliete le loro opinioni, le loro aspettative e le loro necessità:

  • Sono soddisfatti delle protezioni individuali contro il rumore in uso?
  • Indossano le protezioni per tutta la durata dell'esposizione al rumore? Se no, perché?
  • Se potessero scegliere una protezione, quale sceglierebbero?

 

Vota questo articolo

5 1 1 1 1 1 Punteggio medio 5.00 (1 Il voto)